AMMINISTRAZIONE

Il ruolo svolto da una Amministrazione Comunale ha sempre avuto una rilevanza strategica per l’evoluzione sociale ed economica di un territorio, in tutti gli ambiti. La distorsione di un tale ruolo, per perseguire fini particolari o clientelari, è la causa delle numerose anomalie che si riscontrano oppure è la causa stessa della assenza di strategia in vari settori.

Se il fine è il perseguimento di un benessere collettivo, la conseguenza naturale è l’adozione di strategie (sociali, economiche e finanziarie) che puntino con decisione e risolutezza ad un tale obiettivo.

In ambito amministrativo, ad esempio, la partecipazione dei Cittadini è, o dovrebbe essere, considerata altamente “strategica” per il perseguimento del benessere collettivo. Al contrario riscontriamo come, in alcuni casi, questa sia persino mortificata. Si pensi, ad esempio, alla previsione del quorum per alcune tipologie di referendum o peggio nel disattendere completamente l’esito stesso del referendum.

Altro esempio è la trasparenza dell’azione amministrativa, anche essa “strategica” per il perseguimento del benessere collettivo; in una democrazia avanzata, partecipativa, nella quale il Cittadino si fa attore protagonista della vita del suo territorio, sia nella veste di promotore che di controllore, la conoscenza delle risorse, di come allocarle o utilizzarle, delle azioni e/o soluzioni possibili o individuabili, sono fondamentali per un coinvolgimento consapevole del Cittadino stesso. Al contrario assistiamo ad una trasparenza solo formale oppure all’assenza di forme, anche parziali, di partecipazione alla costruzione del bilancio comunale.

Sebbene il Comune di Assisi sia dotato di uno Statuto Comunale, che istituisce forme di partecipazione dei Cittadini, adottando anche regolamenti specifici, come per le Consulte Comunali, questi strumenti risultano poco attuati se non del tutto inutilizzati o inutilizzabili.

OBIETTIVI

  • Modifica dello Statuto Comunale:

    • Dare certezza di attuazione/azione di quanto previsto all’att.9 comma 6 “Istituzione Comitato di coordinamento interventi a favore dei Cittadini portatori di handicap”;

    • Dare certezza di attuazione/azione di quanto previsto all’art. 27 con “Istituzione Commissione di indagine”;

    • Prevedere l’istituzione di una “Commissione di vigilanza” sullo stato di attuazione degli atti prodotti dal Consiglio Comunale;

    • Dare certezza di attuazione/azione di quanto previsto all’art. 59 con “Istituzione delle Consulte Comunali”;

    • Ridurre la previsione del numero di firme necessarie per il diritto di “Petizione e Proposta”, di cui all’art. 64, da mille a cinquecento;

    • Prevedere il passaggio obbligatorio in Consiglio Comunale per le determinazioni conseguenti, in tutti i casi previsti dall’art. 64;

    • Ridurre la previsione del numero di firme necessarie per il diritto al “Referendum Consultivo”, di cui all’art. 65, da duemila a mille;

    • Prevedere l’abolizione del quorum per il referendum consultivo di cui all’art. 66;

    • Dare certezza di attuazione/azione di quanto previsto all’art. 67 con l’emissione del “regolamento” di attuazione del referendum consultivo;

  • Modifica del Regolamento dell’Albo Pretorio on-line

    • Prevedere, all’art. 2, l’adozione di una newsletter settimanale dove sono elencati tutti gli atti pubblicati nei sette giorni precedenti. La newsletter è inviata a tutti gli Utenti che si sono registrati nel sito web ufficiale del Comune di Assisi, fornendo un indirizzo di posta elettronica;

    • Realizzare un archivio degli atti pubblicati, liberamente consultabile, anche attraverso un motore di ricerca avanzato, di cui all’art. 9;

  • Modifica del regolamento sulle adunanze Comunali e Commissioni Consiliari

    • Prevedere, all’art. 1 ed all’art. 11, le riprese e la registrazione con sistemi audio-video e la contestuale trasmissione in diretta streaming su apposito canale web (internet) dei “Consigli Comunali”;

    • Prevedere, all’art. 2, la tempestiva pubblicazione degli avvisi di “convocazione” dei Consigli Comunali, comprensivi degli allegati, su apposita pagina dedicata nel sito web istituzionale, a disposizione di tutti i Cittadini;

    • Prevedere che della pubblicazione, di cui all’art. 6, sia data notizia a tutti i Cittadini che preventivamente si siano registrati presso una mailing list specificamente predisposta nel sito web istituzionale del Comune;

  • Trasparenza

    • Prevedere un motore di ricerca avanzato per la consultazione e la rintracciabilità di tutti i documenti pubblicati in formato digitale nella sezione “Amministrazione Trasparente”;

    • Completare la pubblicazione di tutti i documenti in formato digitale previsti dalla normativa vigente in materia di “Amministrazione Trasparente”;

    • Prevedere una rappresentazione analitica delle spese e delle entrate, suddivise per tipologia (funzioni o missioni) in base alle vecchie e nuove modalità di redazione di un Bilancio Comunale;

    • Prevedere una rappresentazione “illustrativa” e di facile comprensione del Bilancio Comunale;

  • Bilancio Partecipato (previa verifica della reale situazione)

    • Destinare una quota parte del bilancio alla gestione diretta dei Cittadini;

    • Consultazione obbligatoria dei Cittadini su ambiti e materie specifiche;

    • Confronto su idee e proposte;

    • Sono i Cittadini a proporre ed individuare gli obiettivi;

    • I Cittadini stessi verificano e controllano l’esito ed il rispetto degli obiettivi prefissati;